La “Chiesa” di Bergoglio

home

 

l Figlio di Dio si è incarnato per infondere nell’anima degli uomini il sentimento della fratellanza. Tutti fratelli e tutti figli di Dio. Abba, come lui chiamava il Padre. Io vi traccio la via, diceva. Seguite me e troverete il Padre e sarete tutti suoi figli e lui si compiacerà in voi».

 

 
 

(Intervista rilasciata da papa Francesco a Eugenio Scalfari, 1° ottobre 2013)

 

Rispondendo alla domanda di un altro commentatore su un blog cattolico, così ho argomentato:

 

se un papa sostiene che Cristo si è incarnato per infondere in ciascuno un sentimento di fratellanza, nega la dottrina tradizionale sul peccato originale stabilita nel Concilio di Trento (V Sessione, 17 giugno 1546). Semplificando: Cristo non avrebbe dischiuso, una volta e per sempre, col suo perfetto Sacrificio sulla Croce, quella “via all'albero della vita, impedita dai cherubini e dalla spada della fiamma guizzante (Gn 3,24) in seguito alla caduta dei Progenitori. Non esisterebbe più - quindi - il peccato originale.

  

   Secondo Bergoglio si diventa fratelli in Cristo a prescindere dalla Morte del Salvatore. Non valgono più l«Ecce filius tuus»,  l«Ecce Mater tua» (Gv 19,26s) pronunciati dal Nazareno dal nuovo Albero della vita, cioè la Croce, i cui frutti - Battesimo ed Eucaristia - Egli ci ha offerti col suo estremo Sacrificio (Gv 19,34). La Morte in Croce di Cristo diventa - nei fatti - inutile.

 

   Per conseguenza indiretta - ma mica tanto! - largomentazione papale manda al macero la Bolla Ineffabilis Deus del beato Pio IX (8 dicembre 1854), che definisce il dogma dellImmacolata Concezione di Maria. Non saranno Lei e la sua stirpe a schiacciare la testa del serpente (Gn 3,15). Non ce nè più bisogno. Che meraviglia!!

 

   Questo è lattacco che io rilevo contro lEucaristia e lImmacolata, il sangue e lacqua.

 

   Siamo autorizzati a domandarci, dopo questa sconclusionata, anzi del tutto erronea esternazione papale, se si possa ancora parlare di papa e di Chiesa. La risposta è facile ...

 

 

«Simone, Simone, ecco: Satana vi ha cercati per vagliarvi come il grano, ma io ho pregato per te, perché la tua fede non venga meno. E tu, una volta convertito, conferma i tuoi fratelli» (Lc 22,31s).

 

Chi è il Papa?
 
   

Pubblicato GIOVEDÌ, 10 OTTOBRE 2013

Scrivi commento

Commenti: 0
About

home