Dio bugiardo?

R. VAN DER WEYDEN

Trittico della Crocifissione

particolare

(1445)

home

 

Image and video hosting by TinyPic

a Madre di Gesù è stata la perfetta icona del silenzio. Dall’annuncio della sua eccezionale maternità al Calvario. «Penso», osserva Papa Francesco, a «quante volte ha taciuto e quante volte non ha detto quello che sentiva per custodire il mistero del rapporto con suo Figlio”, fino al silenzio più crudo, «ai piedi della Croce»:
«Il Vangelo non ci dice nulla: se ha detto una parola o no…  Era   silenziosa,  ma  dentro  il suo  cuore,  quante

 
 

cose diceva al Signore! ‘ Tu,  quel giorno - questo  è quello che abbiamo letto - mi hai detto che sarà grande; tu mi hai detto che gli avresti dato il Trono di Davide, suo padre, che avrebbe regnato per sempre e adesso lo vedo lì!’. La Madonna era umana! E forse aveva la voglia di dire: ‘Bugie! Sono stata ingannata!’: Giovanni Paolo II diceva questo, parlando della Madonna in quel momento. Ma Lei, col silenzio, ha coperto il mistero che non capiva e con questo silenzio ha lasciato che questo mistero potesse crescere e fiorire nella speranza».
«Il silenzio è quello che custodisce il mistero», per cui il mistero «del nostro rapporto con Dio, del nostro cammino, della nostra salvezza – ripete Papa Francesco – non può essere messo all’aria, pubblicizzato». Che il Signore «ci dia a tutti la grazia di amare il silenzio, di cercarlo e avere un cuore custodito dalla nube del silenzio».

 

(Omelia di Francesco del 20 dicembre 2013; qui video)

 

 

Va innanzi tutto segnalato che Bergoglio mette in bocca al Sommo Pontefice Giovanni Paolo II parole che questi non si è mai sognato di dire. Tralascio di commentare le sue espressioni - seppure anchesse allarmanti - sul mistero del nostro rapporto con Dio, che non andrebbe pubblicizzato.

 

Dunque, secondo questo papa, di Maria non si può più dire beata Colei che ha creduto (Lc 1,45), visto che Ella avrebbe vacillato ai piedi della Croce, dovera affisso il Figlio. E per di più avrebbe dato del bugiardoingannatore allAltissimo. Pertanto la Madonna, secondo Bergoglio, avrebbe aderito con la sua volontà a un pensiero impuro, anzi a una vera e propria bestemmia. Secondo Bergoglio, si verrebbe a determinare una macchia grave nella Immacolata Vergine. Egli, in verità, continuando ad incantare le folle con discorsi puramente umani, in cui scompare del tutto la dimensione trascendente, non riesce a comprendere come una persona, compenetrata dalla grazia, possa raggiungere una stabilità di fede, benché sottoposta ad una tremenda prova, come quella di Maria sotto la Croce.

 

Ma linsegnamento della Chiesa è chiaramente espresso. Così San Pio X:

 

Tutta la vita di Maria porta la radiosa impronta di queste virtù in tutte le sue fasi; ma esse raggiunsero il più alto grado di splendore nel tempo in cui Ella assistette il Figlio Suo morente. Gesù è crocifisso e gli si rimprovera maledicendolo «essersi fatto figlio di Dio» (Gv 19,7). Maria con ferma costanza riconosce e adora in lui la divinità. Lo seppellisce dopo morto, senza dubitare un attimo della Sua resurrezione.[1]

 

 

Il Catechismo della Chiesa Cattolica non fa che confermare:

 

Durante tutta la sua vita, e fino all'ultima prova, quando Gesù, suo Figlio, morì sulla croce, la sua fede non ha mai vacillato, Maria non ha cessato di credere «nelladempimento» della parola di Dio. Ecco perché la Chiesa venera in Maria la più pura realizzazione della fede.[2]

 

 

Le parole del Magnificat (Lc 1,46-55) fanno da degno coronamento a quanto la Chiesa ha sempre creduto sulla fede purissima della Beata Vergine Maria. 

 

   Le parole blasfeme di questo papa credo non abbiano bisogno di ulteriori spiegazioni.

 

Chi è il bugiardo?

 



[1] S. Pio X, Lett. enciclica Ad diem illum lætissimum (2 febbraio 1904), per celebrare il cinquantenario del dogma della Immacolata Concezione.

[2] CCC 149.

 
   

Pubblicato LUNEDÌ, 23 DICEMBRE 2013

Scrivi commento

Commenti: 0
About

home